Electromagnetic Transmutation - Stefano Russo

Electromagnetic Transmutation

Electromagnetic Transmutation è un progetto complesso ed articolato riguardante l’energia in tutti i suoi aspetti.
Quantità, qualità e livelli di energia, al centro di cui c’è l’essere umano e il nostro pianeta. È un viaggio attraverso le contaminazioni elettromagnetiche che si accostano a forme e frequenze sempre più intricate e intense. La quantità di energia elettromagnetica che il nostro corpo, immerso nelle metropoli, può tollerare, è considerevolmente superiore ai limiti di resistenza. Il cervello comunica con il resto del corpo attraverso cellule e un’ intensa ramificazione di fasci nervosi. Le membrane cellulari sono attaccate dallo smog elettromagnetico e gli alterati impulsi elettrici creano uno squilibrio cellulare che modifica la modulazione genetica interna della cellula, generando, quindi, un’alterata comunicazione o addirittura un’assenza di essa. L’intero organismo si sforza di mantenere i nervi puliti, essendo mezzi di contatto con il mondo; l’intero sistema immunitario è impegnato in questo. Quando i nervi sono intossicati, la percezione del corpo e del mondo, così come tutte le funzioni vitali, sono perse. E’ fondamentale avviare un processo di purificazione decontaminazione sensoriale, affinché i recettori possano tornare a splendere come chiari e luminosi supporti di una più autentica realtà.







Share



Arte&Progetti

Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano. Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio completo della mente sul mondo materiale, il conseguimento della possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.

Nikola Tesla

L’unicità può essere il prodotto di processi che sono essi stessi comuni a tutta la materia vivente.

Robert Foley

Perfetta corrispondenza tra organi, aree geografiche, costellazioni: i tre livelli si allineano sincronicamente in un unico punto. Il punto di creazione.

Stefano Russo

Non si possono concepire i molti senza l’uno.

Platone

Si tratta di una comprensione “pre-concettuale” che ci costringe a riconsiderare il significato stesso di comprensione e cognizione, legando più strettamente il complesso delle attività cognitive, come la memoria, la percezione, il linguaggio.