Electromagnetic Transmutation - Stefano Russo

Electromagnetic Transmutation

Electromagnetic Transmutation è un progetto complesso ed articolato riguardante l’energia in tutti i suoi aspetti.
Quantità, qualità e livelli di energia, al centro di cui c’è l’essere umano e il nostro pianeta. È un viaggio attraverso le contaminazioni elettromagnetiche che si accostano a forme e frequenze sempre più intricate e intense. La quantità di energia elettromagnetica che il nostro corpo, immerso nelle metropoli, può tollerare, è considerevolmente superiore ai limiti di resistenza. Il cervello comunica con il resto del corpo attraverso cellule e un’ intensa ramificazione di fasci nervosi. Le membrane cellulari sono attaccate dallo smog elettromagnetico e gli alterati impulsi elettrici creano uno squilibrio cellulare che modifica la modulazione genetica interna della cellula, generando, quindi, un’alterata comunicazione o addirittura un’assenza di essa. L’intero organismo si sforza di mantenere i nervi puliti, essendo mezzi di contatto con il mondo; l’intero sistema immunitario è impegnato in questo. Quando i nervi sono intossicati, la percezione del corpo e del mondo, così come tutte le funzioni vitali, sono perse. E’ fondamentale avviare un processo di purificazione decontaminazione sensoriale, affinché i recettori possano tornare a splendere come chiari e luminosi supporti di una più autentica realtà.







Share



Arte&Progetti

L’unicità può essere il prodotto di processi che sono essi stessi comuni a tutta la materia vivente.

Robert Foley

Perfetta corrispondenza tra organi, aree geografiche, costellazioni: i tre livelli si allineano sincronicamente in un unico punto. Il punto di creazione.

Stefano Russo

Il movimento continuo degli elettroni intorno al nucleo, fatto di neutroni e protoni, ispira il moto costante di tutte le cose, visibili e invisibili.
È il principio da cui nasce Athomie, tradotto in un concept che si concentra sul senso tattile e visivo. Da qui muove la creazione di oggetti contenenti Atomi-Sfere, come struttura molecolare, volumi che ruotano e, scivolando sulla pelle come una carezza, originano
sensazioni tattili e vibrazioni uniche. L’interazione del pezzo con chi lo indossa supera il semplice rapporto con dei canoni estetici, introducendo un nuovo modo di vivere i gioielli sulla pelle.

Stefano Russo

La valigia come simbolo del viaggio, della partenza e del cambiamento, ma anche il desiderio di distruggere quel residuo di monumentalità ancora connaturato all’arte contemporanea.

L’altezza è profondità, l’abisso è luce inaccessa, la tenebra è chiarezza, il magno è parvo, il confuso è distinto, la lite è amicizia, il dividuo è individuo, l’atomo è immenso.