Inner vision - Stefano Russo

Inner vision

La meraviglia nasce dalla qualità delle vibrazioni

Inner vision dedito all’esaltazione e interazione tra il visibile e l'invisibile. È l'esteriorizzazione della nostra antenna percettiva quale raggio ellittico che amplifica la comunicazione sensoriale captando vibrazioni con frequenze a livelli più sottili. Si trasforma in uno strumento per guardare non più e non solo verso l'esterno.








Share



Arte&Progetti

L’altezza è profondità, l’abisso è luce inaccessa, la tenebra è chiarezza, il magno è parvo, il confuso è distinto, la lite è amicizia, il dividuo è individuo, l’atomo è immenso.

Giordano Bruno

È un atto di coscienza che analizza il percorso delle frequenze luminose nel nostro sistema neurologico.

Nuove mappe cognitive, nuovi scenari esistenziali ci si prospettano, inframondi in cui il corpo acconsente metamorfosi, trasmutazioni sensoriali dove il principio di relazione tra gli oggetti che ci circondano diventano ispirazione e spunto di questo cambiamento percettivo.

Stefano Russo

Riflessi d’interno esplora e analizza il punto di bilanciamento tra la dimensione interiore e esteriore dell’essere. I riflessi che restano impressi nel nostro occhio dal mondo esterno, ispirano le riflessioni interiori che analizziamo e a cui ci sottoponiamo costantemente. Riflessi e riflessioni, movimenti esteriori e movimenti interiori

Stefano Russo

Il grado di inclinazione dell’asse terrestre in relazione al sole, la pendenza del nostro cuore rispetto alla gabbia toracica, la disposizione tra gli assi mediani degli occhi e gli assi orbitari.