Investigating Matter - Stefano Russo

Investigating Matter

Progetto video-fotografico creato nel corso di due anni di ricerca, riprese e sperimentazioni, attraverso l'archiviazione di più di 100 scenari, riprese di materie diverse, in occasione di diversi viaggi in giro per il mondo.
Ideato per investigare e andare oltre ciò che appare, partendo dalla superficie per trovare il punto, il varco, la porta di accesso ai livelli più nascosti e invisibili.
L'analisi delle superfici, l'indagine sulla materia che compone tutte le cose, la conoscenza di tutto ciò che ci circonda, la consapevolezza di ciò che viviamo dentro; partendo dall'occhio avvertendo le micro vibrazioni attraverso le frequenze ai diversi livelli, tra una sinapsi e l'altra.
Nell'interstizio tra atomo e atomo.
Andare oltre la superficie, dentro la materia oltre la materia.




Investigating Matter - Detail 1 - Stefano Russo
Investigating Matter - Detail 2 - Stefano Russo










Share



Arte&Progetti

Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano. Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio completo della mente sul mondo materiale, il conseguimento della possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.

Nikola Tesla

L’esistenza è vibrazione. L’interazione tra le vibrazioni crea una visione integrale. La nostra realtà è quella dove nulla è separato ma tutto è collegato, sempre ed ovunque, nello spazio e nel tempo.

Stefano Russo

Il moto costante della nostra architettura interiore coincide con la rotazione della terra e dei pianeti infiniti. La suggestione permette l’attivazione energetica al cambiamento e la trasformazione del nostro corpo.

Stefano Russo

Si tratta di una comprensione “pre-concettuale” che ci costringe a riconsiderare il significato stesso di comprensione e cognizione, legando più strettamente il complesso delle attività cognitive, come la memoria, la percezione, il linguaggio.

Stefano Russo

Non si possono concepire i molti senza l’uno.