Investigating Matter - Stefano Russo

Investigating Matter

Progetto video-fotografico creato nel corso di due anni di ricerca, riprese e sperimentazioni, attraverso l'archiviazione di più di 100 scenari, riprese di materie diverse, in occasione di diversi viaggi in giro per il mondo.
Ideato per investigare e andare oltre ciò che appare, partendo dalla superficie per trovare il punto, il varco, la porta di accesso ai livelli più nascosti e invisibili.
L'analisi delle superfici, l'indagine sulla materia che compone tutte le cose, la conoscenza di tutto ciò che ci circonda, la consapevolezza di ciò che viviamo dentro; partendo dall'occhio avvertendo le micro vibrazioni attraverso le frequenze ai diversi livelli, tra una sinapsi e l'altra.
Nell'interstizio tra atomo e atomo.
Andare oltre la superficie, dentro la materia oltre la materia.




Investigating Matter - Detail 1 - Stefano Russo
Investigating Matter - Detail 2 - Stefano Russo










Share



Arte&Progetti

Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano. Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio completo della mente sul mondo materiale, il conseguimento della possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.

Nikola Tesla

L’esistenza è vibrazione. L’interazione tra le vibrazioni crea una visione integrale. La nostra realtà è quella dove nulla è separato ma tutto è collegato, sempre ed ovunque, nello spazio e nel tempo.

Stefano Russo

Riflessi d’interno esplora e analizza il punto di bilanciamento tra la dimensione interiore e esteriore dell’essere. I riflessi che restano impressi nel nostro occhio dal mondo esterno, ispirano le riflessioni interiori che analizziamo e a cui ci sottoponiamo costantemente. Riflessi e riflessioni, movimenti esteriori e movimenti interiori

Stefano Russo

Dio ha inserito un’arte segreta nelle forze di natura in modo da consentire a quest’ultima di modellarsi passando dal caos a un perfetto sistema del mondo.

Immanuel Kant

Nuove mappe cognitive, nuovi scenari esistenziali ci si prospettano, inframondi in cui il corpo acconsente metamorfosi, trasmutazioni sensoriali dove il principio di relazione tra gli oggetti che ci circondano diventano ispirazione e spunto di questo cambiamento percettivo.