Self Protection - Stefano Russo

Self Protection

Electro magnetic protection funziona da scudo protettivo e da regolatore di flussi del circuito che avvolge la testa isolandola dall’eccesso di elettrosmog.
Il monocolo decentrato a sinistra serve per amplificare l’intuito, l’istinto, l’espressività e lo spazio collegati all’emisfero destro.
Uno spazio puro dove poter creare altri stati di percezione più consapevoli mediante la “Radiestesia” che rappresenta una forma di percezione extrasensoriale che permette all'uomo di mettersi in contatto con il mondo che lo circonda in modo particolare e profondo, e più precisamente con i suoi cinque sensi.
Radiestesia è una parola coniata nel 1929 dall'Abate Alex Bouly e deriva da due parole: una di origine greca RADIUS ed una di origine latina AISTETIS che significano RAGGIO e SENSIBILITA'. La Radiestesia è una disciplina che permette di captare energie vibrazionali oltre il limite dei cinque sensi e di dare risposte attraverso strumenti come l'ANTENNA DI LECHER.
La ricerca radiestesica può toccare qualunque argomento; dalla salute e quindi il corpo, all' agricoltura, agli alimenti, ai rimedi, alle case, ai corsi d' acqua, all'ecologia e a tutto ciò che fa parte della nostra vita quotidiana.
Questo perchè ogni forma di vita, animale o vegetale, è sia un’ antenna ricevente che una sorgente di energia, che interagisce a sua volta con quella del nostro ambiente.
Le caratteristiche benefiche o nocive dell'elettromagnetismo presente nel luogo dove viviamo hanno una consistente parte di responsabilità sulla salute e sulla qualità della vita, sia nell' uomo come nelle piante.
Nuovi studi hanno messo in evidenza che lo stesso mondo vegetale è in grado di interagire direttamente sull'ambiente, modificandone la sua influenza elettromagnetica per la salute dell'uomo.











Share



Arte&Progetti

C’è qualcosa nel cervello che non distingue la differenza tra noi e gli altri, e anche il riconoscimento delle emozioni sembra poggiare su un insieme di circuiti neurali che, per quanto differenti, condividono quella proprietà “specchio” già rilevata nel caso delle azioni.

Stefano Russo

Il movimento continuo degli elettroni intorno al nucleo, fatto di neutroni e protoni, ispira il moto costante di tutte le cose, visibili e invisibili.
È il principio da cui nasce Athomie, tradotto in un concept che si concentra sul senso tattile e visivo. Da qui muove la creazione di oggetti contenenti Atomi-Sfere, come struttura molecolare, volumi che ruotano e, scivolando sulla pelle come una carezza, originano
sensazioni tattili e vibrazioni uniche. L’interazione del pezzo con chi lo indossa supera il semplice rapporto con dei canoni estetici, introducendo un nuovo modo di vivere i gioielli sulla pelle.

Stefano Russo

Il grado di inclinazione dell’asse terrestre in relazione al sole, la pendenza del nostro cuore rispetto alla gabbia toracica, la disposizione tra gli assi mediani degli occhi e gli assi orbitari.

Percettori: oggetti conduttori energetici in continua tensione e relazione con gli altri elementi e lo spazio circostante. Oggetti che vedono nell’equilibrio e nella trasmissione energetica il segreto dell’integrità. Tra l’arcaico scientifico ed il futuro.

Stefano Russo

L’unicità può essere il prodotto di processi che sono essi stessi comuni a tutta la materia vivente.