T-Sun - Stefano Russo

T-Sun

T-Sun è un luogo attrattivo, un punto di aggregazione, che risponde all’esigenza sempre più sentita di restare costantemente connessi. Finalmente un servizio comodo ed eco-sostenibile per ricaricare ovunque telefoni cellulari e tablet. Grazie ad un ampia dotazione di accessori, si trasforma anche in un lampione auto alimentato, con accensione crepuscolare ed un trasmettitore di connessione wi-fi.
Adatto per essere installato in spiagge, giardini e parchi pubblici sprovvisti di collegamento alla rete elettrica, T-Sun, grazie ad appositi plinti e pedane, può essere facilmente collocato ovunque e su qualsiasi tipo di terreno, pavimentazione o fondo.
Realizzato in alluminio riciclato o in ferro verniciato, a seconda delle destinazioni d’uso, può ricaricare contemporaneamente fino ad 8 device.








Lavoro&Collaborazioni

Nuove mappe cognitive, nuovi scenari esistenziali ci si prospettano, inframondi in cui il corpo acconsente metamorfosi, trasmutazioni sensoriali dove il principio di relazione tra gli oggetti che ci circondano diventano ispirazione e spunto di questo cambiamento percettivo.

Stefano Russo

Si tratta di una comprensione “pre-concettuale” che ci costringe a riconsiderare il significato stesso di comprensione e cognizione, legando più strettamente il complesso delle attività cognitive, come la memoria, la percezione, il linguaggio.

Stefano Russo

Perfetta corrispondenza tra organi, aree geografiche, costellazioni: i tre livelli si allineano sincronicamente in un unico punto. Il punto di creazione.

Stefano Russo

L’unicità può essere il prodotto di processi che sono essi stessi comuni a tutta la materia vivente.

Robert Foley

Il movimento continuo degli elettroni intorno al nucleo, fatto di neutroni e protoni, ispira il moto costante di tutte le cose, visibili e invisibili.
È il principio da cui nasce Athomie, tradotto in un concept che si concentra sul senso tattile e visivo. Da qui muove la creazione di oggetti contenenti Atomi-Sfere, come struttura molecolare, volumi che ruotano e, scivolando sulla pelle come una carezza, originano
sensazioni tattili e vibrazioni uniche. L’interazione del pezzo con chi lo indossa supera il semplice rapporto con dei canoni estetici, introducendo un nuovo modo di vivere i gioielli sulla pelle.